News La Dress Lines Pineto stende Brolo

Condividi anche tu!

La Dress Lines Pineto vince in rimonta contro Brolo e cancella con una prova di carattere il passo falso di Ortona. I ragazzi di Iurisci carburano lentamente ma dopo aver rischiato di perdere il secondo set trovano il giusto ritmo in attacco e soprattutto la perfetta correlazione tra muro e battuta. I siciliani vanno in crisi e dopo un testa a testa nel terzo set crollano sotto i colpi dei martelli di casa.

Una partita dai due volti quella disputata al Pala S. Maria, un match che regala tre punti pesantissimi in classifica al Pineto nel recupero della gara non disputata nei giorni scorsi per il maltempo. “Dal secondo set è partita la nostra rimonta – ha detto Iurisci a fine incontro – e poi non ci siamo fermati più. È stata una gara di carattere di cuore e carattere. Non era facile dopo Ortona ma ci siamo riusciti, dimostrando di essere una grande squadra. Da sottolineare la correlazione tra muro e battuta”.
Il tecnico non lesina i complimenti anche ai singoli: “Il libero Catania ha tirato su dei palloni incredibili e lo stesso Cittadino, dopo essere stato sostituito, è tornato in campo con la giusta grinta. Per quanto riguarda poi Calonico si è visto il suo potenziale solo in parte. A mano a mano che si integrerà sarà un fattore importante per il nostro organico”. L’allenatore rimarca poi anche il rendimento costante di Draghici: “E’ stato un costante punto di riferimento in attacco”.
Brolo, giunto a Pineto con nomi altisonanti in organico, dopo aver assaporato una gara in discesa si trova invece a tornare a casa senza nemmeno un punto in tasca mentre la Dress Lines festeggia a fine gara abbracciando i tifosi.
Prima della gara il presidente Guido Abbondanza ha consegnato una maglia ad Alessandro Pisciella, figlio di Antonio, dirigente del Pineto volley prematuramente scomparso.

Formazioni iniziali.
Pineto parte con Lapacciana in regia, Cittadino opposto, Testagrossa e Bigazzi al centro, Figliolia e Draghici in banda con Catania libero.
Brolo schiera Laterza in palleggio, Nuzzo opposto, Pasciuta e Costantino centrali, Lotito e Argilagos di mano con Scolaro libero.
La cronaca.
Nel primo set comincia bene Brolo che però subisce la rimonta dei biancazzurri partita da un ace di Figliolia per il 6-5. Break ospite di tre punti e al time-out tecnico i siciliani sono avanti 6-8. Brolo sfrutta l’inerzia e sale fino all’8-12, poi Draghici scuote la squadra prima con un attacco vincente e poi con un ace che vale l’11-13. Un paio di decisioni arbitrali discutibili spingono nuovamente avanti gli ospiti che vanno alla sosta sul 13-16 con Vanni in campo per Cittadino. Subito dopo Costantino sotto rete non perdona e infila due punti di seguito che portano al 14-18. Iurisci tenta anche la carta Calonico ma la rotta non si inverte malgrado uno straordinario Draghici. Nuzzo con tre punti in fila chiude la pratica sul 20-25.
Nel secondo set il copione non cambia in avvio. Brolo conduce e Pineto insegue. Un errore di Argilagos sul 5-6 scuote la Dress Lines che con due colpi d’alta scuola di Draghici va al time-out tecnico sull’8-6. Un errore di Pasciuta a sua volta innesca la reazione degli stessi siciliani che volano sul 10-11 grazie a un ace dello stesso centrale. È Lotito il grande protagonista del parziale: il martello sigla il punto dell’11-13. Entra Grasso per il servizio e il palleggiatore centra l’ace del 13-14 poi un tentacolare Costantino sotto rete sbarra la strada agli attacchi dei padroni di casa mandando le squadre dai tecnici sul 13-16. Un errore di Figliolia che vale il 14-18 sembra scrivere il destino della frazione ma la Dress Lines non molla. Iurisci rimette Cittadino. La squadra inizia a prendere fiducia e dal 17-22 di Pasciuta lentamente inizia a risalire. Calonico firma il 19-22, poi un errore di Lotito vale il 22-23. Un free-ball di Figliolia porta alla parità, poi un attacco out di Nuzzo e un muro di Cittadino chiudono il set sul 25-23.
Nel terzo set l’inizio è di marca biancazzurra con Cittadino protagonista, quindi, dopo un ace di Testagrossa per il 6-5, Brolo centra un break per il 6-8. La Dress Lines tira fuori il carattere e con un gran muro di Calonico ritorna avanti per il 9-8. Un block di Testagrossa porta al 14-13, quindi ancora Calonico, con un primo tempo firma il 16-15. L’imprecisione in battuta degli ospiti consente a Pineto di scappare avanti sul 22-19 con una pipe impressionante di Figliolia. Si arriva al 24-21 con Cittadino ma i siciliani annullano tre set-point. Si va ai vantaggi e dopo una sequenza infinita di ribaltamenti di fronte e di occasioni è il capitano Lapacciana a suonare la carica anche se la firma sul muro del 30-28 è di Yuri Testagrossa.
Nel quarto set la Dress Lines innesta il turbo in battuta e la ricezione di Brolo soffre: Figliolia fa il 5-1 ma tutto l’attacco biancazzurro appare trasformato. Cittadino e Draghici non sbagliano nulla, ma tocca ancora a Figliolia firmare l’8-3. Cittadino ha il braccio bollente e il muro ospite non riesce a fermarlo, così Pineto sale fino all’11-4. I centrali di Iurisci sfruttano al massimo le scelte scontate di Laterza in regia e arpionano palloni in serie: Calonico e Testagrossa chiudono ogni spiraglio e il punteggio diventa 18-9. La Dress Lines va sul velluto e sale fino al 21-10 con un errore di Argilagos. La partita non ha più storia, entra il secondo palleggiatore Maiorana e l’ultimo sigillo lo piazza proprio un servizio sbagliato dell’alzatore, per un incredibile 25-13.

Dress Lines Pineto – Ciesse Brolo 3 -1 ( 20-25, 25-23, 30-28, 25-13)
Dress Lines Pineto: Testagrossa 11, Calonico 6, Draghici 12, Grasso 1, Catania (L), Lapacciana 3,  Arzeo , Figliolia 14, Romagnoli ne, Vanni , Bigazzi , Cittadino 8. All. Iurisci
Ciesse Brolo: Percoco , Costantino 11, Laterza 1, Pasciuta 9, Neto ne, Lotito 14, Maiorana , Scolaro (L), Nuzzo 14, Argilagos 6, Muscarà , Riolo ne.
Arbitri: Ambrosi e Bacchi di Perugia.