News La Dress Lines Pineto sconfitta a Matera

Condividi anche tu!

La Dress Lines Pineto non centra l’impresa contro Matera che conferma di essere la candidata più accreditata per la promozione finale. In un PalaSassi gremito gli uomini di Iurisci pagano a caro prezzo gli errori commessi, soprattutto in attacco. Pur riuscendo a limitare l’apporto del temutissimo Matheus, i biancazzurri devono alzare bandiera bianca al cospetto di un super Suglia, top scorer dell’incontro.

Non è stata sufficiente l’ottima prova di Yuri Testagrossa a muro (7 block vincenti per il centrale), cui si è aggiunta la bella prestazione di Draghici in ricezione, per aver ragione della Coserplast.

Formazioni iniziali.

Pineto parte con Lapacciana in regia, Cittadino opposto, Testagrossa e Calonico al centro con la linea di ricezione formata da Figliolia, Draghici e dal libero Catania. Matera risponde con Lovato e Suglia di banda, Matheus opposto, in regia Di Tommaso, Barbone e Lacalamita al centro, Casulli libero.

La cronaca.

Nel primo set dopo una lunghissima battaglia è Pineto a spuntarla al fotofinish. L’avvio è di marca Dress Lines, come dimostra il parziale di 7-11. Draganov indovina il cambio inserendo La Rosa per Lovato. Dal 20 pari è un testa a testa continuo con i biancazzurri che non riescono a scrollarsi di dosso i padroni di casa. Figliolia e Calonico sono i trascinatori degli ospiti mentre Draghici e il libero Catania vigilano in ricezione. Punto a punto si arriva al 28 pari, poi uno sprint della Dress Lines vale il primo set per 28-30.

Nel secondo set Matera conferma La Rosa e lascia spazio a Granito ( al posto di Lacalamita) e dopo un inizio in equilibrio, i padroni di casa sfruttano un paio di errori degli avversari per issarsi sul 10-7. Iurisci chiama il time-out ma la squadra non si scuote e si giunge al 16-11. Pineto però non si arrende e agguanta la parità sul 18-18. Il muro – specialmente con Testagrossa – è efficace ma la Coserplast è abile nel capitalizzare la serata di grazia di Suglia che con un diagonale ottiene il set-point, 24-21. La Dress Lines accorcia sul 24-23 ma deve arrendersi poi al pallonetto di La Rosa, 25-23.

Nel terzo set Pineto commette troppi errori e malgrado la grande precisione in ricezione di Draghici, bersagliato dalla battuta dei padroni di casa, non trova il giusto ritmo in attacco. Il sestetto di Draganov allunga fino al 16-9 poi la Dress Lines si sveglia e tira fuori l’orgoglio. La fiammata che porta al 22-18 si spegne con il time-out del Matera che chiude la pratica sul 25-18 con Granito.

Nel quarto set si procede a strappi con i padroni di casa che cercano di tenere in mano l’inerzia del parziale. Al secondo time-out tecnico il punteggio è di 16-14. Iurisci le prova tutte ma gli errori non diminuiscono e Matera ne approfitta per chiudere sul 25-21 e conquistare i tre punti.

La Dress Lines è attesa adesso dalla sfida interna contro Gaeta, domenica 11 marzo al Pala S. Maria.

Coserplast Matera – Dress Lines Pineto 3–1 (28-30, 25-23, 25-18, 25-21 )

Coserplast Matera:  Matheus 15 , Casulli (L), Larosa 8, Lacalamita 1, Salomone ne, Riccardi ne, Granito 6 , Rispoli 1, Stella ne, Suglia 17 , Di Tommaso  4, Lovato 1, Barbone 7 . All.Draganov
Dress Lines Pineto: Testagrossa 16, Calonico 6, Draghici 13, Grasso , Catania (L), Lapacciana  2,  Arzeo, Figliolia 10, Romagnoli ne, Vanni 4, Bigazzi ne , Cittadino 9. All. Iurisci