News Colpo esterno per la Dress Lines contro Gaeta

Condividi anche tu!

Vittoria importantissima per la Dress Lines che torna al successo contro la Serapo Gaeta con un perentorio 3-1. I biancazzurri sono stati bravi a far pesare la diversa esperienza, riuscendo anche a rimediare a qualche passaggio a vuoto nei vari set. Ha funzionato bene il muro e anche in attacco Pineto ha registrato buone percentuali.

Ancora una volta non ha deluso le attese Marco Cittadino, nell’insolito ruolo di opposto: per lui 19 punti di bottino e una gara positiva. Ma più in generale sono andati bene anche gli altri schiacciatori Figliolia e Draghici che hanno saputo caricarsi la squadra sulle spalle nei momenti difficili.

“Mario è stato bravissimo – ha detto a fine gara il tecnico Iurisci – e finalmente abbiamo visto cosa è in grado di fare. In ricezione è stato sempre presente e in attacco si è fatto sentire. Sono contento per lui. Abbiamo trovato una squadra giovane che ci ha messo in difficoltà in alcune fasi. Abbiamo sofferto ma abbiamo saputo stringere i denti e questo è un dato molto positivo”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il team manager Wladimiro Ondifero: “Vittoria che fa morale. È stata la reazione che tutti ci attendevamo. Sono contento per la grinta messa in campo dai ragazzi, un elemento indispensabile per fare bene in un campionato difficile come la B1”.

La cronaca. Pineto parte con Lapacciana in regia, Cittadino opposto, Testagrossa e Bigazzi al centro, Figliolia e Draghici in banda con Catania libero.

Nel primo set cominciano bene i padroni di casa che vanno subito sul 2-0, Pineto inizia a carburare e ottiene la parità sul 5-5 poi si viaggia punto a punto fino al time-out tecnico, con la Dress Lines avanti per 7-8. Gaeta approfitta di un black-out degli ospiti e si porta sull’11-8. Gli uomini di Iurisci non ci stanno e dal 14-11 arrivano al 16-15, annullando praticamente il vantaggio avversario. La Serapo sprinta di nuovo e Pineto non replica immediatamente e si arriva al 20-17. Uno scatto di orgoglio, con Cittadino e Figliolia protagonisti in positivo, permette alla Dress Lines di rimettersi in carreggiata e di issarsi sul 20-19, poi sempre Figliolia con un gran diagonale firma il 21-22. Gaeta non ci sta e si ristabilisce l’equilibrio fino al 24-24. Ai vantaggi però Pineto fa pesare l’esperienza e chiude sul 24-26.

Nel secondo set si ricomincia in equilibrio, fino al 5-5 poi Pineto spegne completamente la luce e i padroni di casa ne approfittano: dall’8-6 si arriva in un attimo all’11-7 e poi ancora al 15-8. Malgrado i richiami dalla panchina di Gervasio Iurisci i biancazzurri non riescono a trovare la giusta concentrazione e pagano dazio ai pontini. Gaeta va al servizio sul 17-12 ma da questo momento in poi lentamente la Dress Lines inizia a prendere il suo ritmo in attacco e riesce ad agguantare la parità sul 19-19 con un break di 2-7. Cittadino firma il 19-21, per l’apoteosi biancazzurra. La Dress Lines va avanti come un rullo compressore e si porta sul 20-23, prima del 22-25 siglato da Draghici che mette in cassaforte il secondo parziale malgrado l’infortunio di Lapacciana che costringe Iurisci a chiamare in causa Grasso in regia.

Nel terzo set Pineto comincia bene, e Draghic con un gran diagonale è l’autore del 3-4. Un muro dei biancazzurri vale il 5-8 che porta al time-out tecnico. La Dress Lines molla la presa e Gaeta non si fa scappare l’occasione, pareggiando i conti sull’8-8 e poi scavalcando gli avversari sul 10-8. Reazione rabbiosa degli ospiti che rimettono le cose a posto sul 10-10 ma poi Bigazzi sbaglia il servizio che vale il 12-11. I padroni di casa approfittano  dello sbandamento dei biancazzurri che sbagliano moltissimo e vanno sotto fino al 20-15. Tocca a Draghici andare al servizio e una serie in battuta del martello fa risalire immediatamente la Dress Lines: sul 20-19 il tecnico di casa Bove chiama il time-out. La Serapo si riporta avanti per 23-21 ma Pineto, con Figliolia in battuta, trova la parità sul 23-23 ma successivamente un errore di Draghici in attacco consegna il set agli avversari sul 25-23.

Nel quarto set Pineto, con Grasso in regia al posto di Lapacciana, accelera dopo il 5-5, e si porta sull’8-12 ma Gaeta approfitta ancora degli errori biancazzurri e si riporta sotto, sull’11-12. La Dress Lines procede a strappi ma avanza fino al 13-16, poi con Draghici al servizio allunga fino al 14-19. Figliolia sigla il 16-21, poi Pineto mette il turbo e dal 17-24 chiude l’incontro conquistando tre punti importantissimi per la classifica e soprattutto per il morale.

 

Serapo Gaeta – Dress Lines Pineto 1-3 (24-26, 22-25, 25-23, 18-25)

Serapo Gaeta: Di Florio 7, Di Nucci(L) 1, Campanini 5, Tenti 5, Andriano 26, Miscione 3, Pazzoni 3,Ollari 10, Durante 8, Giglio ne . All. Bove

Dress Lines Pineto: Testagrossa 12, Draghici 15,Grasso 1, Catania(L), Lapacciana 2, Arzeo , Figliolia 16 , Romagnoli , Vanni ne, Bigazzi 6, Cittadino 19. All. Iurisci.

Arbitri: Francesco Crasta di Napoli e Maurizio Di Meglio di Casoria