ABBA Pineto Volley – Tinet Prata di Pordenone 1-3: si spengono in finale i sogni biancazzurri!

Condividi anche tu!

In gara due della finalissima playoff l’ABBA Pineto Volley cede il passo e la qualificazione a Tinet Prata di Pordenone per 1-3. Dopo il primo set chiusosi 25-20, nel secondo parziale omologo ma a parti invertite. Il terzo periodo è ancora di stampo friulano sempre col medesimo parziale di 20-25. Nel quarto set sono i friulani a conquistare l’intera posta e la qualificazione 24-26.

Il match inizia con uno scambio infinito che si conclude con una diagonale fuori misura degli ospiti. L’equilibrio si manifesta nelle prime battute, bella la pipe di Baldazzi che apre il vantaggio di Prata di Pordenone. Risponde Pineto con una bomba di Link da posto quattro che scrive il 5 pari. Successivamente il killer svedese con un ace lancia i teramani avanti sul 10-7. L’allungo dei biancazzurri è realtà quando il solito Link e Disabato distruggono i muri a tre eretti dai friulani. Sul 13-7 mister Boninfante chiama il time-out. La musica non sembra cambiare, con errori grossolani di Tinet che permettono alla squadra di mister Bertoli di volare. Nel momento decisivo, Prata di Pordenone torna a martellare e si rifà pericolosamente sotto sul 21-19: fantastico lo scambio che porta Calonico con un primo tempio ad allungare sul +3. La scena la prende ancora Jacob Link con due ace consecutivi che permettono alla squadra del presidente Abbondanza di conquistare il primo set.

Nel secondo set la contesa diviene bollente: i friulani partono meglio con il solito Luca Porro che in battuta è disarmante. Grazie a ben sei battute Tinet ne approfitta per allungare sul 4-9. I due punti consecutivi di Persoglia rianimano Pineto, che non consolida però il momento positivo. Prata torna a battere come in gara 1 e si riporta sul 7-13. E’ una gara di nervi, Disabato e Link accorciano sull’11-14, Boninfante gioca il time-out ma Jacob Link sembra essere il ritratto della perfezione con le sue schiacciate e riporta Pineto a -2. Proprio quando i padroni di casa vedono l’opportunità di riaprire il parziale, Tinet prova ad ammazzare il set con Porro e Bortolozzo. Al rientro dal time-out chiesto da Bertoli, Persoglia mura e chiude le azioni pinetesi: sul 16-18 si va di nuovo in panchina dagli allenatori. Un paio di errori di misura di Pineto lanciano Tinet sul 16-20, Bertoli accorcia immediatamente. Si vive il set sul filo del rasoio, ma alla fine è Prata di Pordenone a portarlo a casa con il punteggio della prima frazione.

Il terzo parziale vede l’ABBA suonare la carica accompagnata dal PalaVolley infuocato: break importante impreziosito dall’ace di Link che vale il 5-1. Dopo il time out chiesto da mister Boninfante, la Tinet si rigenera: due ace di Porro valgono la parità. Contromossa scacchistica di Bertoli che chiama i suoi primi trenta secondi del terzo set. Porro però è scatenato e al servizio crea non pochi grattacapi ai suoi avversari. Prova a reagire la squadra di casa con una diagonale di Link, in porto. Il videocheck conferma la bontà del punto. I biancazzurri però vanno a corrente alternata bypassando punti semplici agli avversari con ricezioni non proprio eccellenti e amnesie sia difensive che offensive. I friulani così riprendono il largo il 10-15. Mister Bertoli richiama i suoi in panca per dare una scossa. La mossa paga con Disabato sugli scudi. I Passerotti però sentono che il traguardo è vicino e iniziano ad alzare sempre di più i giri del motore. I problemi evidenziati prima fruttano ancora più punti e danno tranquillità agli ospiti: Boninfante anticipa tutti e mette a terra il pallone del 15-22. Su un punto molto conteso la direzione di gara assegna prima il punto a Pineto per tocco della banda per poi dare ai Prata il punto del 16-23 ravvisando una doppia. L’ABBA non vuole mollare ma un errore a servizio regala ben sette palle set alla Tinet. Dopo la prima annullata da capitan Calonico, ci pensa Martinelli a muro a disinnescare la seconda. Mister Bonfante dunque chiama subito il suo primo tempo tecnico.

Nel quarto set il match vede le due compagini sfidarsi punto a punto. Il calore del pubblico di casa e ospite rende il match ancora più vibrante. Agli attacchi di Link rispondono Porro e compagni. Il parziale continua così sino al 9-9. Mister Bertoli, saggiamente, chiama il videocheck che ravvisa un’invasione ospite per il 10-9. La mossa da slancio ai locali che inanellano punti importanti. Dopo uno scambio infinito è l’ABBA che mette a terra il pallone del 15-14 grazie alla caparbietà dei suoi alfieri. Non c’è pausa, non c’è istante che non trasudi emozione. Il muro biancazzurro inizia a solidificarsi e a dare importanti punti ai suoi. Sul 20-16 mister Boninfante chiama il videocheck che ravvisa un’invasione abruzzese. Porro non ci sta e sale in cattedra al servizio creando i solidi grattacapi. Nonostante questo l’ABBA si riorganizza e riesce a conquistare con il solito Link un gap importante per il 23-21. Dopo una battuta errata di Novello, gli abruzzesi possono godere di due palle set. Mister Bonfante dunque chiama subito il suo tempo tecnico. Dopo il primo sciupato in battuta, Pordenone anulla anche un altro per invasione. Ora è coach Bertoli a chiamare i suoi trenta secondi. Nonostante questo è la Tinet a conquistare l’agognata Serie A2 ribaltando il parziale 24-26.

ABBA Pineto Volley – Tinet Prata di Pordenone 1-3  (25-20, 20-25, 20-25, 24-26)

ABBA Pineto Volley: Del Campo 1, Calonico 5, Bertoli 3, Marolla, Martinelli 4, Catone 1, Disabato 13, Persoglia 7, Omaggi, Link 22, Fioretti, L Pesare pos, L Giuliani 36% prf  32%.
Allenatore: F. Bertoli.

Tinet Prada di Pordenone: Baldazzi, Katalan 12, Dal Col, Yordanov, Gambella, M. Boninfante 3, Bruno 10, De Giovanni, Bortolozzo 3, Novello 12, Porro 6, Rondoni L 17%pos 6%prf , L Pinarello.
Allenatore: D. Boninfante