News Vittoria strepitosa della Dress Lines contro Potenza

Condividi anche tu!

La Dress Lines batte Potenza e si rilancia in classifica con una gara fatta di cuore e carattere.
Le condizioni precarie di molti elementi cardine dello scacchiere biancazzurro non hanno influenzato la prestazione degli uomini di Iurisci che dopo un primo set sotto tono sono riusciti a trovare un Marco Cittadino versione super, capace di trascinare i compagni nei momenti di difficoltà. Una nota di merito anche ai due centrali Bigazzi e Testagrossa sempre molto attenti a muro.

  Pineto ha fatto valere la forza del gruppo, capace di mantenere la freddezza nei momenti topici del match, come nel quarto set, quando la rimonta di Potenza sembrava essere in grado di riaprire la contesa poi chiusa da un muro di Bigazzi. Per quanto riguarda i confronti poi Cittadino ha vinto quello a distanza con il suo pari ruolo Guerrieri, riuscendo a infilare una infinità di punti dopo un primo set nel quale i problemi fisici che lo avevano afflitto in settimana lo hanno tenuto al di sotto delle sue possibilità.
“La chiave di volta dell’incontro è stata nella correlazione battuta/muro”, spiega a fine gara Gervasio Iurisci, “siamo stati bravi a spingere bene sulla battuta float mettendo in difficoltà la loro ricezione. Noi eravamo con i cambi contati e con tanti acciaccati ma abbiamo saputo stringere i denti e centrare un obiettivo importantissimo, una vittoria contro una formazione del calibro di Potenza”.
Decisive alcune mosse del tecnico della Dress Lines, come l’inserimento di Grasso in battuta: il suo servizio ha mandato in crisi Potenza che ha perso terreno consentendo a Pineto di caricarsi.
Iurisci: “Una nota di merito va a Draghici, capace di far valere le sue esperienza nei momenti principali del match. Per Cittadino invece non ci sono parole. È stato padrone del campo, non c’è altro da dire”.  Iurisci non vuole guardare la classifica. “Pensiamo a riposarci, a recuperare gli infortunati e poi cerchiamo di ripartire con lo stesso spirito nel 2012”.
Formazioni iniziali.
Pineto parte con Lapacciana in regia, Cittadino opposto, Testagrossa e Bigazzi centrali e la linea di ricezione formata da Draghici, Figliolia e il libero Catania.
Potenza risponde con Parisi alzatore, Guerriero opposto, Calonico e Turano al centro, Gribov e Bellini martelli e Pacilio libero.
La cronaca.
Nel primo set l’avvio è equilibrato fino al time-out tecnico, sancito da un muro di Gribov per il 7-8. Da questo momento in poi Potenza sfrutta qualche errore di troppo della Dress Lines che non trova fluidità in attacco. Iurisci chiama la sospensione sull’8-11 ma non riesce a scuotere la squadra che dopo un contrasto a muro perso da Bigazzi scivola sul 12-15. Il centrale si riscatta prontamente, ma dopo un muro di Turano, sul 14-18, Iurisci spende il secondo time-out. Le bande non passano e la Medical Center vola sul 17-21. L’ingresso di Grasso in battuta regala una speranza ai biancazzurri ma gli ospiti, trascinati da Guerrieri (sei punti nella frazione) e Calonico (4 punti nel parziale) arrivano fino al 20-25.
Nel secondo set Potenza si affida nuovamente a Guerrieri che non sbaglia nulla e per la Dress Lines le cose si complicano subito. Un ace di Lapacciana e un muro di Draghici riportano sotto i padroni di casa ma il solito Guerrieri ricaccia indietro Pineto per il 9-12. La Dress Lines si affida al servizio e con Cittadino prima e con uno strepitoso Marco Grasso poi riaprono la contesa. I due ace dell’alzatore, entrato per Bigazzi, valgono il 19-20. Cittadino inizia a carburare, così come Figliolia e Pineto passa avanti sul 22-21, dopo che l’opposto biancazzurro per recuperare un pallone rimane a terra facendo trattenere il fiato a tutto il Pala S. Maria. Nel finale è ancora Figliolia con un ace per il 24-22 a spianare la strada agli uomini di Iurisci che chiudono con un muro di Testagrossa per il 25-22.
Nel terzo set Pineto parte benissimo e con uno straordinario Cittadino ingrana subito le marce alte. Figliolia inizia a scaldare il braccio e piazza l’ace del 7-4, poi una serie di errori di Potenza spiana ulteriormente la strada ai padroni di casa. Bigazzi e Testagrossa fanno buona guardia a muro e dopo un ace di Draghici per il 14-8 è sempre Cittadino a trascinare la squadra. La Dress Lines non si concede pause e arriva in un batter d’occhio sul 21-13 con un block di Testagrossa. Cittadino è inarrestabile e malgrado il doppio cambio di Dalù con Donezella e Zuccaro per Parisi e Guerrieri, Pineto chiude i conti con Draghici per il 25-16.
Nel quarto set l’avvio è tutto di marca biancazzurra, con i martelli implacabili nel chiudere gli inviti di Lapacciana. Draghici firma l’8-5, poi con un muro sigla il 10-5. Sembra fatta e invece Potenza, con Zuccaro in campo per Bellini, sfrutta un black-out in ricezione con la battuta di Calonico che chiude il distacco e porta il punteggio sul 10-10. Potenza si carica ma Pineto stringe i denti e con un ace di Bigazzi ribalta ancora la situazione, issandosi sul 13-12. Testagrossa con due muri di fila e poi un ace di Cittadino valgono il 16-13 ma la Medical Center non molla ancora e con due block di Guerrieri si porta sul 16-16. Ancora Testagrossa a muro e poi Draghici tengono avanti Pineto, con Dalù che si affida a Gribov per rimanere incollato agli avversari. Cittadino ottiene il match point sul 24-23 ma un’invasione del muro biancazzurro rimanda i festeggiamenti. A chiudere l’incontro è Bigazzi con un block strepitoso che vale il 26-24 e porta tre punti d’oro per la Dress Lines in classifica.
Pineto adesso tornerà in campo l’8 gennaio nella tana dell’Ugento dopo la sosta natalizia.

DRESS LINES PINETO – MEDICAL CENTER POTENZA 3 -1  (20-25, 25-22, 25-16,  26-14)
Dress Lines Pineto: Testagrossa 9, Draghici 16, Spacco ne, Grasso 2, Catania (L), Lapacciana 3, Arzeo  ne, Figliolia 12, Fortuna ne, Romagnoli (L), Vanni ne, Bigazzi 10, Cittadino 24. All. Iurisci.
Medical Center Potenza:  Turano 12, Calonico 10,  Alamprese ne, Sambucci , Donzella , Zuccaro 2, Parisi 2, Gribov 14, Guerrieri  21, Pacilio (L),  Bellini 3, Pecoraro ne. All. Dalù
Arbitri: Russo e Proietti.