ABBA Pineto Volley – Volley Team San Donà di Piave 1-3: veneti corsari al Pala Volley Santa Maria!

Condividi anche tu!

Nella quinta giornata del campionato di Serie A3 Credem Banca l’ABBA Pineto Volley perde in casa per 1-3 contro Volley Team San Donà di Piave. Dopo il primo set chiusosi per 19-25 per gli ospiti, nel secondo sono sempre i veneti a condurre le danze 22-25. Il terzo set vede la reazione dei locali che si impongono 25-21. Il quarto set però i sandonatesi chiudono la contesa 17-15

Il primo set inizia con Giuliani all’esordio dal primo minuto insieme a capitan Calonico, Catone, Bertoli, Persoglia, Link e Disabato. Dopo la consueta iniziale fase di stallo, sul 6-4 l’ABBA inizia a scaldare i motori con super Bertoli in battuta  e subito un suo ace personale. Mister Tofoli cerca di porre immediatamente rimedio chiamando il primo time out. La mossa funziona con i veneti che si rifanno sotto sul 9-9. I sandonatesi prendono coraggio e riescono con un’ottima difesa e qualche disattenzione locale a mettere la freccia dell’11-14. Dopo un primo tempo di Basso che allunga sul +4 San Donà, mister Rovinelli capisce l’antifona e chiama il tempo tecnico. Il momento no dei locali continua ed il tecnico biancazzurro inserisce Del Campo per Disabato. Volley Team sulle ali dell’entusiasmo inizia a bombardare i rivieraschi e riesce a volare sul 14-19. L’orgoglio abruzzese però viene fuori. Prima Link con un mani out e poi nuovamente con un ace accorcia 16-19. I ragazzi del presidente Abbondanza vogliono accorciare: il neo entrato Del Campo con un attacco in parallela mette a terra il pallone del 18-22. La reazione però non basta. San Donà, con ben 6 palle set, riescono a far suo il primo set 19-25.

Nel secondo set permane il consueto equilibrio. Merlo, con un ace, segna il punto del 2-3. Del Campo non ci sta e al termine di un’azione al cardiopalma mette a terra il pari. La sfida procede punto a punto con nessuna delle due compagini che vuole mollare terreno agli avversari. La sfida è al limite ma l’Abba in battuta è fallosa e spesso si infrangono sulla rete. Sul 12-12 siglato da Link, mister Tofoli chiama il primo video check che conferma la decisione arbitrale. San Donà non si perde d’animo e con Garofalo rimette subito il minimo vantaggio grazie a un mani out. I veneti crescono e iniziano a minare le certezze dei locali scappano sul +3. Mister Rovinelli, inviperito, chiama il time out per riordinare i suoi. La mossa paga con i biancazzurri che riacciuffano gli avversari sul 19-20. Nei momenti di difficoltà, viene fuori ancora la classe del gruppo: Link gioca con le mani del muro e sigla il 20-21. Basso però non ci sta e con un primo tempo rimette il duplice vantaggio ospite. Bertoli nn vuole essere da meno e riesce a mettere a terra il pallone del 21-22.  Sul video check chiesto da mister Rovinelli, la direzione di gara assegna il punto a Volley Team San Donà del 22-24 su attacco in parallela di Link terminato out. Dopo la prima palla set annullata, Catone non riesce a impattare la contesa.

Il terzo set inizia con l’ABBA che vuole rifarsi sotto e martella la compagine ospite con Persoglia, Link e Bertoli. San Donà però vuole chiudere subito la contesa e inizia a mettere in luce tutte le sue qualità accorciando sul 9-8. Con una splendida solidità difensiva, unita a maggior precisione, gli abruzzesi riescono ad allungare sul 13-10. La sfida è scacchistica con nulla lasciato al caso. Dal possibile 16-13, la richiesta di videocheck degli ospiti pizzica un’invasione locale che ribalta la decisone sul 15-14. I pinetesi però non si fanno scalfire: Persoglia mette in luce tutta la sua qualità in attacco siglando un primo tempo imponente e successivamente un ace. Non è da meno capitan Calonico che mette a terra il pallone del 18-14. Visto l’impeto degli adriatici, Tofoli chiama il time out. La scelta è vincente con i veneti che accorciano a due lunghezze le distanze. Sul 20-18  Vaskelis gioca ancora una volta con le mani del muro e porta il match sul 20-19. In campo però c’è un certo Matteo che di cognome fa Bertoli: lo schiacciatore mette a terra due palloni fondamentali. Complice un’invasione dell’opposto lituano Vaskelis, l’ABBA può giovare di tre palle set. Bertoli non si fa pregare e finalizza subito con un ace millimetrico.

Il quarto set vede San Donà iniziare con l’acceleratore pigiato. Prima un’invasione dei padroni di casa e poi un ace “in buca d’angolo” fruttano ai ragazzi di Tofoli il 2-5. Rovinelli vuole subito porre rimedio chiamando il time out. I viola, oggi in gran giornata, sono perfetti e non concedono nulla all’ABBA. Sull’8-4 ci pensa Link a giocare con le mani del muro e provare ad accorciare le distanze. Capitan Calonico prova a caricare i suoi con un grande muro su Vaskelis. Stesso copione recita l’azione del tandem Persoglia – Bertoli. La sfida procede punto a punto con un Pala Santa Maria gremito che incita i suoi beniamini. Del Campo trova un grande muro out. La richiesta di video check però sovvertisce l’iniziale decisione arbitrale. I sandonatesi compatti e in fiducia, grazie a un’ottima difesa e un ottimo muro riallungano in modo importante sul 12-18. Mister Rovinelli capisce la difficoltà del momento e del match e chiama l’ultimo time out a disposizione. I biancazzurri, non nella migliore delle giornate, non riescono a riorganizzarsi. Merlo in battuta sigla l’ace del 17-23. Il contraccolpo psicologico è notevole con gli abruzzesi che cedono il passo a una grande San Donà 17-25.

ABBA Pineto Volley – Volley Team San Donà di Piave 1-3 (19-25, 22-25, 25-21, 17-25)

ABBA Pineto Volley: Del Campo 7, Calonico 3, Bertoli 13, Marolla, Martinelli 1, Catone, Disabato 1, Persoglia 10, Omaggi 2, Link 18, Fioretti, L Pesare pos 60% prf  20%, L Giuliani pos 100%.
Allenatore: Daniele Rovinelli

Volley Team San Donà di Piave: Cherin, Andrei, Tuis, Merlo 20, Vaskelis 22, Zonta, Garofalo 9, Basso 8, Bragatto 6, Santi, Palmisano, Mondin, Tassan, Bellucci 2, Mignano 1. Allenatore: Paolo Tofoli