Pineto verso la sfida delle due torri: l’ABBA sfida la Geetit Pallavolo Bologna!

Condividi anche tu!

Dopo il perentorio 3-0 ai danni della Gamma Chimica Brugherio, la squadra guidata da coach Franco Bertoli è pronta a ripartire questa volta in terra emiliana.
Domenica 27 Marzo l’ABBA Pineto scende in campo, tra le mura del PalaDozza, per sfidare la Geetit Pallavolo Bologna.

La squadra delle due torri, dopo la recente promozione in serie A, si trova al penultimo posto della classifica generale a quattro lunghezze dalla Monge-Gebaudo Savigliano.
Una squadra che lotta, dunque, a denti stretti per rientrare nella zona play-out e sfiderà i pinetesi a viso aperto alla ricerca di punti fondamentali.

Nel roster dei felsinei salta subito all’occhio il nome di Marco Spagnol, principale terminale offensivo del team, sia nell’attuale campionato che nella scorsa stagione e che vanta la realizzazione di 385 punti nella regular season in corso. A completare la diagonale principale si alternano i giovani Cogliati e Faiulli, al primo anno in rosso-blu.
Ai loro nomi si aggiunge quello di un altro dei giovani volti che, nella passata stagione, aveva regalato a Bologna la promozione: lo schiacciatore Lorenzo Maretti, all’epoca in diagonale con Federigo Del Campo, ora in maglia bianco-azzurra.

A completare il reparto degli attaccanti Mirco Dalmonte, giocatore con esperienza in categoria, rientrato di recente a calcare il taraflex dopo il pesante infortunio al ginocchio.
Il reparto centrali è affidato al capitano Marcello Marcoionni e al giovane Pietro Soglia, entrambi confermatissimi dopo la passata stagione.
Il ruolo di ministro della difesa è invece affidato a Daniele Ghezzi, dopo la rescissione contrattuale con il liberto Federico Poli, nel corso della stagione.

La sfida di Domenica è ampiamente alla portata di Calonico e compagni che dovranno scendere in campo con massima concentrazione e cinismo per non farsi sopraffare dalla spensieratezza degli emiliani. Il match, con fischio d’inizio alle ore 18:00, è un altro test importante per la squadra di Franco Bertoli anche, e soprattutto, per l’aspetto mentale: una sfida importante su un palcoscenico di caratura internazionale.